La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

GNUstep, ambiente di sviluppo multi-piattaforma opensource.

lunedì 30 aprile 2012

GNUstep_logoGNUstep è un'implementazione delle librerie (chiamate "framework") OpenStep in Objective C di NeXT (attualmente Apple), inoltre offre strumenti di sviluppo non solo per sistemi operativi di tipo Unix ma anche per Microsoft Windows. 

GNUstep è parte del progetto GNU.

GNUstep offre un ambiente di sviluppo multi-piattaforma orientato agli oggetti compatibile con le specifiche OpenStep sviluppate da NeXT (ora comprata da Apple Computer). 

Al pari di Cocoa GNUstep ha anche un'interfaccia per Java come anche per Ruby e Scheme. Gli sviluppatori di GNUstep hanno ultimamente aggiunto alcune funzioni che Apple ha introdotto in Cocoa così da garantirne la compatibilita'. Le origini delle API GNUstep sono le stesse radici di Cocoa: NeXT e OpenStep. GNUstep anticipa Cocoa.

gnustep_login
La storia di GNUstep inizia quando Paul Kunz e altri allo SLAC vollero eseguire il porting di HippoDraw da NEXTSTEP verso una nuova piattaforma. Invece di riscrivere HippoDraw da zero riusando soltanto l'architettura dell'applicazione, decisero di riscrivere lo strato di oggetti NeXTSTEP su cui l'applicazione dipendeva. Questa fu la prima versione di libobjcX. Permise di portare HippoDraw verso sistemi Unix che usavano il sistema grafico X Window senza cambiare una singola riga di codice dei sorgenti della loro applicazione. Dopo che le specifiche OpenStep furono rilasciate pubbliche nel 1994 essi decisero di scrivere un nuovo objcX che aderisse alle nuove API. Questo software divenne poi noto come GNUstep.
GNUstep ricalca fedelmente OpenStep e per questo eredita alcuni dei principi di esso ed è coadiuvato dall'uso del linguaggio Objective C.
  • paradigma Model-View-Controller
  • Bersaglio-Azione (Target-Action)
  • Drag and Drop
  • Delegazione
  • inoltro dei messaggi (mediante NSInvocation)
gnustep_webmap 

Foundation Kit.
  • stringhe
  • collezioni (vettori, insiemi, dizionari) ed enumeratori
  • gestione degli archivi (file)
  • archiviazione degli oggetti
  • manipolazione avanzata delle date
  • oggetti distribuiti e comunicazione fra processi
  • gestione degli URL
  • notifiche (notifications) e notifiche distribuite
  • facile multi-threading
  • orologi (timers)
  • blocchi (locks)
  • gestione delle eccezioni
Gnustep
Application Kit.
  • elementi dell'interfaccia (viste a tabella, browser, matrici, viste a scorrimento)
  • grafica (WYSIWYG, grafica in stile PostScript, curve di bezier, gestione delle immagini con diverse rappresentazioni, contesti grafici)
  • gestione del colore (colori calibrati e di dispositivo, CMYK, RGB, HSB, a scala di grigi e rappresentazioni nominative, trasparenza con canale alfa)
  • sistema di gestione del testo: Rich Text Format (RTF), allegati di testo, gestore di layout, compositore, righelli, stile dei paragarafi, gestione dei caratteri, controllo ortografico
  • gestione dei documenti
  • gestione della stampa: operazioni di stampa, pannello di stampa e layout di pagina
  • gestore dell'aiuto
  • servizi di copia e incolla (o clip board, appunti)
  • controllo ortografico
  • collegamenti per le applicazioni all'ambiente di lavoro
  • operazioni di drag-and-drop
  • condivisione di servizi fra applicazioni (services)
GNUstep-library-map

Links.
 
Ricerca personalizzata



Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

0 commenti:

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete! Scarica Curriculum Segnala Feed WebShake – tecnologia Subscribe using FreeMyFeed border="0" alt="iFeed" /> Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Add to Technorati Favorites Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it